FORUM



Devi effettuare il login per inserire un messaggio
  • Guests disallowed
  • Devi registrarti per partecipare a questo Forum
  • I Membri Registrati possono iscriversi alle notifiche via e-mail
  • I Membri Registrati possono caricare avatar personali
Entra Registrati
Search 
Search Forums:


 
Current Forum
All Forums
Match Any Word
Match All Words
Match Phrase

PRO TOOLS, perchè usarlo e come usarlo

UtenteMessaggio

11:29
7 giugno 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Questo è uno spazio dedicato a Pro Tools, sia per Apple che per Windows XP, Pro Tools è la piattaforma ideale per realizzare una registrazione professionale. Fateci le vostre domande, e noi vi risponderemo. Perchè? Perchè lo usiamo dalla versione 1.0… anzi dal Sound Tools Digidesign con la scheda sound accellerator montata nientepopodimeno che sull’ATARI ST4 … incredibile vero? Ma già così nel 1985 era il top per il mastering. Il nostro Staff con i migliori fonici italiani vi risponderà, sì perchè ISI non è solo Idea Suono, ma una Community composta dai migliori professionisti della musica di tutta la nazione, quindi, buona musica a tutti e… eccoci a disposizione.

Lo Staff di ISI


12:59
13 giugno 2008

matteo

Member

messaggi 2

Ciao Mario!

Sono Matteo, un tuo allievo del corso del Music Rama.

Mi sono dimenticato ieri di farti una domanda riguardo l’uso di un plugin. Si tratta di izotope ozone 3 . Ritieni utile la funzione di stereo imaging, dei riverberi e dei compressori, insomma delle funzioni del plugin stesso?

 

grazie

 

matteo 


15:45
13 giugno 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Ciao caro Matteo,  prima di tutto  grazie  per  esserti registrato in ISI, io  e  tutto  lo  Staff siamo sempre  a  tua  disposizione. Prima  di  tutto devo  fare  una  premessa, i plug  in  sono  una  gran bella invenzione, ma  per "colorare un suono", è  sempre  meglio  imparare  ad usare  gli  strumenti  veri, quelli  hardware, cioè compressori, preamplificatori microfonici ed equalizzatori esterni, con i quali  potrai  fare  un  suono  vero, e che  poi difficilmente dovrai modificare. Fra tutti i plug ins che esistono gli OZONE non  sono  fra  quelli che  preferisco, cioè quelli  per  i  quali  vale  la  pena di  fare  un acquisto. Il reverbero non è male, ma esistono altri  pacchetti di processori digitali che "lavorano" quasi  come gli strumenti  veri ad i quali si riferiscono. Tra i più grandi ci sono le Waves,  che praticamente fanno di  tutto, hanno il solo problema di essere  molto  costose. Un altro marchio che  io  adoro  sono  le WAVE ARTS, costano il giusto  e  fanno  un po’  di  tutto. Il mio  reverbero  virtuale  preferito è il CSR della IK Multimedia, è un emulatore del  leggendario   Lexicon 480,  è  molto…molto vicino  all’originale,  l’unica differenza  è  che  il plug in costa  15.000 euro di meno. La  domanda  sottintesa  che  mi  fai  è ( mi sembra  di  capire)  ma  cosa  ne  pensi  dell’uso  dei  plug ins?  La  risposta  è  sempre  la stessa,  sono  utili, comodi, ma  non  indispensabili. Se  non  hai  realizzato  un  progetto con  le  giuste  regole,  se  non  sei  stato  attento  alla  ripresa  microfonica  e  alla  giusta  preamplificazione,  se  non  hai  degli  ottimi  ascolti  quindi  non  senti  bene  quello  che  fai….. i  plug  ins  non  aiuteranno,  soprattutto gli  "stereo imaging",  che  in  genere  creano  dei  problemi  di  fase incredibili… ma… abbiamo  parlato  durante  le  ultime  lezioni della "fase e controfase"?  Ne  dobbiamo  assolutamente  parlare,  ricordamelo,  è un argomento  importantissimo  che  non  possiamo  sottovalutare.  Un abbraccio  e  alla  prossima,  quando  hai  bisogno  scrivi,  quondo  vuoi.  

Mario Fabiani 


15:23
14 giugno 2008

matteo

Member

messaggi 2

Caro Mario innanzi tutto grazie per la risposta.

Mi pare di aver capito che in generale, quando si registra è sempre meglio equalizzare gli strumenti PRIMA (magari direttamente sul mixer) che ingolfarli di plug in dopo la registrazione. Quindi è meglio trovarsi con delle buone "take" con le quali lavorare, o meglio come dicevi a lezione, "collocare nello spazio" gli strumenti come se fossero davanti a noi, piuttosto che ingrabugliare delle registrazioni mediocri credendo di poter ottener miracoli nel post. Sbaglio?

Approfitto della tua infinita disponibilità ed esperienza per chiederti un’altra cosa riguardo i reverberi. Premesso che è meglio metterne uno su una traccia e poi assegnarlo via via alle altre (send) che metterne uno per ogni singola traccia, mi consigli di metterlo anche nel master, oppure si rischia di gonfiare troppo il tutto?

grazie ancora

un saluto 

 

 

 


13:35
15 giugno 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Per quello  che  riguarda  i  reverberi,  non  è  possibile  generalizzare,  poichè varia  da  progetto a  progetto, oppure  dal  tipo  di  musica, però  posso  dirti  che  è  meglio  mettere un paio  di   reverberi  in  cascata,  cioè  su un  paio  di  bus (detti  anche  aux-ausiliari)  uno  più  lungo  e  uno  più  corto. Ad  esempio  una  hall  per  la  voce e un  plate  più  corto  per  le  percussioni. A  questo  punto,  con  i  send (le  mandate  effetti) mandi  un  po’  di  segnale  al  reverbero  preferito. Così  risparmierai  memoria e potrai  usare  lo  stesso  reverbero  della  voce  anche ad  altro,  magari ad una chitarra  che  fa  un  solo  e  va  via dopo  un  paio  di  battute.  Chiaramente  devi "costruire  i  piani  sonori" e  posizionare  gli  strumenti  del  tuo  mix  in  modo  naturale  ed  intelligente, quindi  i  reverberi  sono  importantissimi  per  fare  questo,  e  dare  "l’illusione" di  avere  una  chitarra  lontanissima  oppure  un  pianoforte  vicinissimo. Per  fare  questo  a  volte  di  reverberi e  di  delays  ne devi  mettere  molti  più di  2,  quindi  sprecare CPU per metterli  su  ogni  singola  traccia  è praticamente  una  follia.  Al  master  non  devi  mettere  altro  che, eventualmente  un  maximizer o  un compressore, per  tenere "più stabile"  l’intero mix, e  per  avere, se  necessario "più punch", insomma,  "per  farlo  pompare di  più",  scusami  il  termine  poco  tecnico ma  rende  l’idea.  Un  abbraccio e  buon  lavoro!

 

Mario 


19:11
10 luglio 2008

mik90

Member

messaggi 5

Ciao Mario,ho letto i messaggi che hai scritto qua.. Però c’è una cosa che non mi è chiara… Dove lo posso trovare PRO TOOLS? Dal web si trova per scaricarlo?? Per poterlo usare occorre avere qualche hardware particolare?? Io uso un pc con windows xp service pack 2. Ciao mitico!! Aspetto tua risposta!


19:13
10 luglio 2008

mik90

Member

messaggi 5

Ciao Mario,ho letto i messaggi che hai scritto qua.. Però c’è una cosa che non mi è chiara… Dove lo posso trovare PRO TOOLS? Dal web si trova per scaricarlo?? Per poterlo usare occorre avere qualche hardware particolare?? Io uso un pc con windows xp service pack 2. Ciao mitico!! Aspetto tua risposta!


19:16
10 luglio 2008

mik90

Member

messaggi 5

Ciao Mario,ho letto i messaggi che hai scritto qua.. Però c’è una cosa che non mi è chiara… Dove lo posso trovare PRO TOOLS? Dal web si trova per scaricarlo?? Per poterlo usare occorre avere qualche hardware particolare?? Io uso un pc con windows xp service pack 2. Ciao mitico!! Aspetto tua risposta!


19:22
10 luglio 2008

mik90

Member

messaggi 5

Ciao Mario,ho letto i messaggi che hai scritto qua.. Però c’è una cosa che non mi è chiara… Dove lo posso trovare PRO TOOLS? Dal web si trova per scaricarlo?? Per poterlo usare occorre avere qualche hardware particolare?? Io uso un pc con windows xp service pack 2. Ciao mitico!! Aspetto tua risposta!


19:27
10 luglio 2008

mik90

Member

messaggi 5

Chiedo scusa x il macello che ho combinato ma Firefox ogni tanto mi tira qualche scherzetto…


12:21
11 luglio 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Ciao carissimo!! Prima di tutto bisogna chiarire che il software di Pro Tools non è protetto (a parte la versione che funziona con le schede M-Audio che hanno la protezione ilok) e viene dato da sempre con la vendita del proprio hardware. La forza del motore di Pro Tools, hardware a parte, sta nel fatto che Digidesign è stata fra i primi produttori nel settore della registrazione digitale, e ormai ha un prodotto testato e consolidato. Il motore (il DAE) di Pro Tools ha un sinc perfetto, e non soffre dei tanti problemi di latenza e sinc tra le traccie registrate e magari il midi e tutto il resto, cosa invece che accade con moltissimi altri prodotti, soprattutto nel mondo Windows. Infatti anche la versione di Pro Tools per XP è molto selettiva, non va sempre bene su tutte le macchine, e richiede requisiti molto precisi, altrimenti semplicemente… neanche parte. Molto diverso dal mondo tipico degli utenti Windows che a volte assemblano computer senza preoccuparsi tanto delle compatibilità. Prima di tutto devi acquistare hardware Digidesign, che si distingue in LE oppure HD, nel primo caso avrai un Pro Tools che lavora sul processore stesso del computer, nel secondo caso avrai una o più schede dedicate con processori potentissimi che caricheranno i plug in senza "pesare" sul computer. In tutti e due i casi si tratta di sistemi estremamente affidabili, che non si fermano mai. L’altra possibilità è quella di acquistare i prodotti M-Audio, casa produttrice recentemente acquistata dal gruppo Avid-Digidesign, che poi ha realizzato una versione speciale di Pro Tools per questi prodotti. Io personalmente ho delle riserve nel consigliarli, poichè la maggior parte di questi non sono di qualità, si tratta di interfaccine audio di basso costo, e non garantiscono la tipica affidabilità e qualità dei convertitori audio Digidesign. Sì, i convertitori, una cosa importantissima, perchè è inutile avere un milione di plug ins craccati e poi registrare i propri strumenti con la qualità di una Sound Blaster da 50 euro… se quella è la tua dimensione allora è inutile che usi Pro Tools. Anche nella versione LE,con una scheda firewire, puoi registrare senza latenza, cioè quel fastidioso ritardo tra il segnale di ingresso e quello di uscita, e soprattutto anche da una semplice interfaccia DIGI 002, quello che senti uscire è il segnale appena convertito e non un ritorno diretto da quello che entra. Ascoltare il segnale già convertito è importantissimo per capire cosa "si sta perdendo" oppure no, durante la conversione AD. Se hai una schedina M-audio, ho sentito dire che in rete si trova in giro una versione craccata di Pro Tools, ma capirai che non è questo il punto, l’affidabilità del sistema nasce dal perfetto connubio software/hardware/ e stabilità del computer, non a caso moltissimi preferiscono installarlo su Apple. Io però ho anche una versione su XP e non è niente male, adesso…ma ho avuto problemi ad ottimizzarlo, c’è voluto tempo e pazienza, proprio in questo sito potrai trovare nella pagina Approfondimenti un articolo di Andrea Pellegrini, uno dei fonici di Elio e le storie tese, che spiega molto bene come farlo, ma… ci vuole veramente tanta pazienza. Sul Mac lo monti parti subito. Un abbraccio e fammi sapere, quando vuoi sono a tua disposizione. Mario Fabiani


01:05
27 agosto 2008

EliaBartoli

Member

messaggi 12

Ciao!!

scusate la mia inesperienza,ma vorrei farvi delle domande sui primi passi di pro tools LE :

tanto per fare una prefazione,io sono abituato con reason,questo infatti mi tiene bloccato a cercare una specie se non inesistente "rack" o un interfaccia che mi mostri i diversi strumenti…

solo dopo mezz’ora sono riuscito ad aprire un progetto nuovo :D

 comunque,mi avevano detto che per pro tools servono dei plug-in e dei vst;sepreste dirmi gentilmente dove posso trovarli e come si installano?? preferibilemente agratis =)

grazie mille per l’attenzione =)

a presto amici miei!!

 

p.s.:perchè mi chiede sempre di fare una somma???

See u!

 

                                                         …Elia


11:11
27 agosto 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Ciao carissimo! Rispondiamo subito,

la somma è per evitare i risponditori automatici degli haker che in ogni forum inseriscono abusivamente come allargare il proprio pene oppure comprare 6 chili di Viagra… forse ISI non è il posto giusto. Ma passiamo a cose più serie, Pro Tools, è prima di tutto il software e l’hardware più usato nel mondo dai professionisti dell’audio, ma per questo non deve per forza essere usato da tutti, è soprattutto un "registratore" ad altissima fedeltà, poichè abbinato alle giuste interfacce e convertitori audio professionali è decisamente hi-tech. L’altra cosa importante..su Pro Tools poco è gratis… ovvero "illegalmente craccato", poichè la forza di Pro Tools è l’editing e la qualità, per cui è importante avere un HD, che funziona con schede hardware molto costose, e che servono per far andare perfettamente in sync più di 200 piste e tantissimi plug ins TDM, cioè che non pesano sul processore del computer. Infatti è possibile far andare un Pro Tools HD con una macchinetta semplice, senza tante pretese, tanto fanno tutto le schede. Poi esistono le versioni LE, quelle che si appoggiano sul processore del computer, ma che servono soprattutto ai possessori di una stazione HD, e che poi quando vanno in giro con il portatile possono fare un po’ di editing, intonare una voce oppure aggiustare una batteria, senza dover stare in studio o dover "pagare" uno studio. Tutto questo mantenendo la stessa qualità. Certo è possibile usare un LE anche per fare una produzione completa, ma a quel punto è meglio avere una macchina molto grossa, magari un quattro oppure otto processori, e comunque sempre hard disk veloci, magari firewire 800. Come capirai si tratta più che altro una macchina per fonici, anche se ultimamente hanno aggiunto tantissimi plug ins rtas, tantissimi campionatori e synt virtuali, ma.. per quello che riguarda la programmazione midi aimè…ancora non siamo al passo degli altri software, o meglio, ha un approccio molto diverso, un programmatore abituato a cubase o al logic un po’ è spiazzato. Ma la qualità e la precisione è nettamente superiore. Per quello che riguarda il tuo lavoro io ti consiglio di rimanere nelle situazioni standard (quelle in cui…non dovrei dirlo..si trova quasi tutto craccato) tipo cubase ecc, rigorosamente su XP e non su mac, con tutti i problemi della situazione però, instabilità, virus ecc. Se il tuo lavoro però è principalmente dance, e hai bisogno di grooves e plug ins che "suonano da soli" arpeggiatori ecc, è meglio che continui con i software che già usi, che in verità non sono niente male per la programmazione, se poi inizi a registrare batterie vere, cantanti in cui hai bisogno di tanta fedeltà, violini archi chitarre ecc (tutti strumenti veri chiaramente) allora… evviva Pro Tools, che ha una particolarità, funziona bene sia su PC che su Apple, e magari una versione HD. Un abbraccio e scrivi e chiama quando vuoi.

Lo Staff di ISI


14:20
27 agosto 2008

EliaBartoli

Member

messaggi 12

Ciao Amico MIo!!

ti ringrazio per aver risposto ai miei dubbi =)

seconda cosa,so che pro tools è portato a lavori piu professionali,ma io pensavo,se possibile fare un rewire con diverisi programmi su pro tools,perche mi piace molto come suona =)

per il resto,mi sono prela versione LE anche non avendo HD perche dopo andavo in studio ad ottimizarla  da un amico che lui ha il pezzo grosso di pro tools,va bene giusto??:)

 

anzi!!mi è sorto un problema grosso poco fa,mille casini in meno di un giorno :D!!

dicevo,quando faccio open new session o voglio salvare un progetto mi esce una finestra che mi dice  : < Could not complete the open session…command because Neo Assertion in "Volumes/Development/Macintosh/Environments/Alone/../../../../Source/ Cne/IOBlock.cpp",line 164;e poi si chiude automaticamente pro tools..

cosa ho combinato??

se lo reinstallo posso riutilizzare il codice di autorizzazione vero??

 

scusate ancora…

 

 

                                                        …Elia


16:46
27 agosto 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Nessun problema, puoi chiamare tutte le volte  che  vuoi. Anzi. Prima di tutto mi  devi  dire  la  tua  configurazione. Mi  pare  di  capire  che  hai  un  mac,

quale,quanta ram, hard disk, che tipo  di  pro tools hai,

mbox  002  003?    sistemi  M-audio?

Così riusciamo  a  capire  meglio.

Comunque  dalla  stringa  che  hai  mandato  hai  un  problema  sull’hard  disk, dovrebbe  essere  corrotto  l’hard  disk,  ma  ho  il  sospetto  che  usi  per  registrare  lo  stesso  hard disk  dove  sono  i  programmi. Niente  di  più  sbagliato.  L’hard disk interno  ospita  solo  i  programmi,  l’audio   si  registra  su  un  hard  disk  a  parte,  o  esterno (solo  firewire meglio  se  800) oppure  se  hai  un  g4 o g5  o  mac pro,  un  secondo  hard  disk  da  usare  solo  per  l’audio,  e  formattare  ogni  mese (anche  ogni  settimana)  solo  così  puoi  lavorare in  pace. Sospetto  che  tu  debba  reinstallare  l’OSX  dopo  aver  riformattato  l’hard  disk,  poi  installi di  nuovo  Pro Tools  che  non  è  protetto  e parte  perchè  hai  l’hardware ( M-audio  a  parte  che  ha  l’ilok)  quindi  reinstalli  il  codice  che  ti  hanno  fornito  all’acquisto. Buon  lavoro

Lo Staff di ISI 

 

 


18:10
27 agosto 2008

EliaBartoli

Member

messaggi 12

allora,il mio è un macbook 160 gb di hd,2 gb di ram,2,4 ghz

 comunque,l’ho comprato una settimana fa,sei sicuro che devo formattarlo??

nn mi basta reinstallare solo pro tools???

 ah,il pro tools che uso è PRO TOOLS LE 7.3

per registrare le canzoni dopo andrò da un mio amico in studio che ha pro tools hd e il necessario per farlo,penso,ma ancora devo affrontare la questione registrazione =)

l’unica cosa che registrato per ora,l’ho fatta con audacity,niente di che credo…

:)

 

                                                      …Elia


18:34
27 agosto 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Non hai scritto  quale  Pro Tools hai,

Mbox USB

Mbox Firewire

002

003

sistemi M.audio?

è necessario saperlo

ma  il computer  che  hai  ha  un  hard  disk  molto  lento,

in genere è un  5400 rpm

e se  hai  una  interfaccia  Pro Tools USB  allora  i  problemi  aumentano,

ecco  perchè  è necessario avere  un  hard  disk  esterno

obbligatoriamente firewire (il tuo macbook ha  solo  la  firewire 400 ma  è  sufficiente  per  fare  almeno 24 piste a 24  bit).

Il tuo  problema  è  sul  disco, ci  sono  settori  rovinati da  quello che  dice  la  stringa. Un altro  dubbio  è  sul  software, l’ultima  versione  è  la  7.4,  che  va  benissimo,

e  soprattutto  è  più  compatibile  con   il  leopard  il  sistema operativo  che  probabilmente  hai, avendolo comprato una  settimana fa. 

Come  mai  non hai  la 7.4?

Hai comprato una  settimana fa tutto nuovo  o  usato?

1) Modello mac (preciso)

2) sistema operativo  qual’è

3) Che pro Tools  hai?

la stringa di  errore  che  hai  mandato  è  inesistente,

la devi  scrivere  precisa,

rimandala

 

ciaociao

 

 

 

 

 

 


21:39
27 agosto 2008

EliaBartoli

Member

messaggi 12

ok,pro tools LE 7 l’ho comprato assieme al Mbox 2 micro,la chiavetta USB blu,per il pc non so che altro dirti oltre che è bianco da 13” e l’ho pagato 1.150,altro non saprei…pero un altro amico mio usa pro tools,lo stesso con la chiavetta e sembra non dargli problemi…

l’mbox è usb

olaaa!!

 


16:16
28 agosto 2008

Mario

Amministratore

messaggi 136

Putroppo non rispondi completamente,

devi sapere il sistema operativo del computer,

vai in alto a sinistra dove c’è la melina

clicchi su

informazioni su questo mac e leggi la versione dl sistema operativo

c’è un 10 e poi?

10,5.1 oppure 10.5 ecc

Probabilmente ci sono problemi di compatibilità e ti serve la versione 7.4 che puoi richiedere a digidesign.

Tu hai un sistema operativo leopard sicuramente, e preferisce la 7.4 di Pro toos

 

Sicuramente hai anche installato le cose non correttamente, quindi sarebbe bene rimettere un sistema operativo "pulito" formattando da zero e poi inserire "per primo" Pro Tools e niente altro (la 7.4 se vuoi te la mandiamo noi ma hai diritto ad un upgrade gratuito)

Pro Tools è schizzinoso e potrebbe avere conflitti con altre cose quindi devi mettere lui e niente altro, poi eventualmente aggiungi altri plug in e software e se qualcosa non funziona sai di chi è la colpa. Quando parti con una nuova session di pro tools lui ti chiede subito il nome e dove la devi mettere, cioè in quale parte dell’hard disk deve andare, è chiaro che l’hard disk del portatile stesso non è la migliore soluzione, soprattutto se l’hai riempito di altre cose, potrebbe essere frammentato e con cose che a Pro Tools danno fastidio. A quel punto, quando hai messo il nome e a quale frequenza di campionamento vuoi lavorare e se vuoi le wav o gli aiff puoi iniziare. La migliore cosa è sempre l’hard disk esterno altrimenti avrai sempre problemi, soprattutto di lentezza.

Purtroppo è difficile risponderti se non ci dai i dati che habbiamo chiesto, se non ci comunichi l’esatta stringa di errore che ti scrive è molto difficile capire, e poi ci serve sempre il sistema operativo del tuo mac.

Se vuoi, nel sito ci sono i nostri telefoni, anche del cellulare, se chiami ti risponderemo, siamo in 3 operatori di Pro Tools e in tutti i modi ti possiamo aiutare, se non ci riusciamo noi chiediamo direttamente in Digidesign, con gli anni siamo diventati dei veri rompiscatole.

 

Un abbraccio e a presto


20:00
28 agosto 2008

EliaBartoli

Member

messaggi 12

ciao mario,scusa per tutti i mille problemi di cui ti ho parlato ma alla fine mi è bastato reinstallare il tutto..adesso funziona perfettamente,devo solo farci la mano =)

ti ringrazio per l’attenzione e il tempo dedicatomi =)

sai dirmi dove posso trovare dei plug-in che mi possano servire e dei VST per favore??’:)

 

grazie mille ancora 

 

see u!!

 

                                                       …Elia




 


About the ISI PRODUZIONI forum

Attualmente online:

1 Ospite

Maximum Online: 16

Forums:

Groups: 1

Forums: 3

Topics: 68

Posts: 296

Members:

There are -1 members

There are 1 guests

Mario has made 136 posts

Top Posters:

Lio – 23

djepifanio – 15

EliaBartoli – 12

Alto Suono – 8

sigmagoo – 8


Simple Forum – Versione 2.0 (Build 207)

Simple Forum WordPress Plugin è stato creato da Andy Staines: Yellow Swordfish

Il Set di Icone di default ‘Silk’ è stato creato da Mark James: fam fam fam

La Protezione Anti-Spam Matematica è basata sul codice di Michael Woehrer: Software Guide

Registration Blacklist based on WP-Deadbolt code by whoo: Village Idiot

Il pannello di amministrazione utilizza Tabifier di Patrick FitzgeraldBarelyFitz Designs

I miei ringraziamenti a tutte le persone che mi hanno aiutato, incoraggiato, suggerito ed hanno testato questo plugin


ISI PRODUZIONI is Spam proof, thanks to hiddy's developers